admin, 10 gennaio 2013

E’ in arrivo a Milano la 18ma Conferenza Annuale EAPC

Dal 16 al 18 maggio 2013 l’Hotel Melià di Milano ospiterà la 18° Conferenza dell’Associazione Europea dei Consulenti Politici (EAPC), che porterà in città alcuni dei più influenti consulenti politici e di public affairs europei e del Mondo per una tre giorni dedicata al confronto sui più recenti trend delle campagne politiche e sullo sviluppo delle strutture democratiche in Europa.
L’edizione 2013 della Conferenza, intitolata “Fast Politics”, ha come tema il futuro prossimo della comunicazione in rapporto alla sua capacità di interazione con i cittadini, alla luce delle trasformazioni apportate dal sempre crescente utilizzo strategico e consapevole dell’universo social che ha recentemente imposto l’avvio di un processo di adattamento ad aziende, istituzioni ed alla politica.
Sul sito di riferimento per la manifestazione, www.eapc2013.eu, insieme alle novità sul programma, ogni settimana viene annunciato uno degli speaker. Nei giorni scorsi è stata annunciata la presenza di Sasha Issemberg, autore di “The Victory Lab”, uno dei libri più letti dell’anno. Continua..

admin, 27 gennaio 2012

Google Italy parteciperà a Next Politics 2012

Anche Google Italy parteciperà a Next Politics 2012, in particolare, per la sezione “case history” Laura Scarpa (Brand Sector Leader di Google Italy) parlerà della campagna online di Roberto Formigoni durante le elezioni regionali del 2010. A seguire, per la sezione strumenti, Diego Ciulli (policy analyst di Google Italy) parlerà di Google + come mezzo per la comunicazione politica.

Le informazioni sul seminario e le biografie dei due relatori sono disponibili sul sito http://www.nextpolitics.it

admin, 26 gennaio 2012

Yuri Morejon parlerà di media training a Next Politics 2012

Tutti i politici vogliono visibilità e ognuno di loro ha la necessità di spendere al meglio la propria immagine pubblica. Spesso però affrontare i media e imparare a comunicare efficacemente adeguandosi alle loro diverse logiche è un motivo di preoccupazione per l’uomo pubblico e allora come prepararsi?

Ne parlerà a Next Politics, in un intervento sulla costruzione del dibattito e sul media training, Yuri Morejon, politologo per l’Università del Paese Basco (UPV), specializzato in analisi politica al Master in Comunicazione Corporativa (UCAV) e in Comunicazione Politica (UPSA) e in Gestione della Comunicazione di crisi (UCM) e Direttore di Yescom Consulting e di Comunicar es Ganar.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito http://www.nextpolitics.it

admin, 24 gennaio 2012

Next Politics 2012 – 2 e 3 marzo 2012

Il 2 e 3 marzo si terrà a Milano presso la Sala Crociera dell’Università degli Studi di Milano il II Seminario di Comunicazione e Marketing Politico “Next Politics” organizzato da Public in collaborazione con Aicop, la rivista Comunicazione Politica e il Corso di Laurea Magistrale in comunicazione Pubblica e di Impresa.

Next Politics analizza le nuove tendenze della comunicazione e del marketing politico e si rivolge agli studenti, agli addetti ai lavori della comunicazione politica, ai candidati con particolare riferimento a coloro che si candidano per le elezioni amministrative e ai componenti dei rispettivi staff e a tutti coloro che per lavoro o per passione sono interessati ai temi della comunicazione politica. Continua..

admin, 15 dicembre 2011

Gli errori di Moratti e le mosse di Pisapia

Analisi di Marco Cacciotto, pubblicata su Il Sole24ore.com del 17 maggio 2011

«Le campagne elettorali non si vincono mai, sono gli altri a perderle», questa vecchia regola della comunicazione politica è la migliore spiegazione dell’esito del primo turno delle elezioni comunali a Milano. Se guardiamo i voti totali, e non le percentuali, il primo dato da considerare è che Pisapia è stato votato da 315.862 (Ferrante conquistò 319.487 voti cinque anni fa), mentre la Moratti ha ottenuto 273.401 voti contro i 353.409 del 2006.

Se calcoliamo che i votanti totali sono diminuiti di circa 23.000 unità, Pisapia non solo ha tenuto, ma ha incrementato leggermente l’area di consenso, mentre il sindaco uscente ha subito una vera e propria emorragia perdendo 80mila voti. Ed è da qui che bisogna partire per capire cosa è successo. Continua..

Depositato in Analisi Nessun Commento
Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: